Cristo ha vinto la morte

La Bibbia definisce la morte come l’ultimo nemico. Infatti la morte ha le caratteristiche vere e proprie di un nemico. Incute paura e soggezione. Alcuni la affrontano disprezzando e deridendo il suo potere, come farebbero i soldati prima della battaglia;

Cosa vuoi che ci sia dopo la morte! Tutto finisce! Non c’è nulla da temere!

Altri semplicemente la ignorano o rifiutano di guardarla, altri ancora cercano di patteggiare con lei, il nemico, per mezzo delle religioni o degli uomoni religiosi, anche quelli già defunti. Alla fine alcuni si debbono sottomettere a questo nemico e si disperano. Tutte queste reazioni dell’uomo dimostrano che la morte è nostra avversaria, un nemico inevitabile che tutti dobbiamo affrontare.

Ma Dio ci ha provveduto la vittoria sulla morte e la liberazione da questo grande nemico! Egli ha mandato il Suo unigenito Figlio, Gesù Cristo il Signore, a morire sulla croce al posto nostro!

Tutti gli uomini erano sotto il giudizio, perché tutti hanno peccato. Ma Cristo ha portato tutti i nostri peccati nel Suo corpo, sul legno della croce, affinché noi potessimo vivere con Lui per sempre, vincere la paura della morte ed essere con Gesù in questa vita e oltre questa vita, quando saremo nell’eternità.

La Parola di Colui che è morto e risuscitato ci assicura oggi per fede la nostra vittoria sul nemico:

In verità, in verità vi dico: chi ascolta la Mia Parola e crede a Colui che Mi ha mandato, ha vita eterna; e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita

(Giovanni 5:24)